Fred Jerbis, il Gin friulano

Ciao, sono Erica, ho 35 anni e sono una friulana astemia che oggi vi parlerà di Gin :)

Ma lo faccio con il cuore perché è un Gin friulano, ideato e creato da un caro amico.

Prima di raccontarvi come nasce il Gin friulano, il Fred Jerbis (tradotto “Le erbe di Federico”), voglio raccontarvi la storia di chi l’ha inventato: Federico Cremasco.

Federico Cremasco

Io e Federico abbiamo condiviso un viaggio in Andalusia, amicizie e molti anni della nostra vita. Abbiamo molte cose in comune, siamo di Travesio, un delizioso paesino friulano, siamo dello scorpione, non amiamo la monotonia e non ci accontentiamo facilmente, ma desideriamo sempre di più. Con il tempo ci siamo allontanati e come spesso succede a chi non ama accontentarsi, abbiamo intrapreso scelte e strade differenti, ma vi assicuro che quando ci incontriamo abbiamo ancora molte cose da raccontarci e da condividere. Per questo motivo ho deciso di scrivere questa storia che ovviamente parla di lui (un bel personaggio) ma anche del Friuli, di successi, di viaggi e di prodotti 100% Made in Italy.

Da un anno Federico gira l’Italia da nord a sud per far assaggiare e promuovere le sue creazioni: Gin, Vermut e Bitter.

Gin vermut bitter Fred Jerbis

Ma chi è Federico? Un ragazzo “terremotato” nato nel ‘76, estroverso, dai modi gentili e dalla testa matta.

Cosa fa nella vita? Indossa un camice bianco e va al lavoro con una borsa di pelle ma non è un medico. Principalmente lavora la sera, fa parte della gente della notte che cantava Jovanotti.

Una volta diplomato gira il mondo, si appassiona di cocktail e studia per diventare barman. Frequenta scuole private, partecipa a educational su prodotti e studia la storia dei cocktail, dalle epoche alle attrezzature. Diventa barman. Apre locali, chiude locali e si innamora perdutamente di questo lavoro. Apre anche una sua scuola di formazione MyLifeAccademy dove trasmette la sua passione ad altri ragazzi. Ma ancora non gli basta. Si appassiona di libri antichi, di piante e di botanica. Conosce grandi professionisti del settore con i quali avvia un progetto di botanica chiamato appunto “Fred Jerbis”: le erbe di Federico.

Gin Fred Jerbis piante

Federico ha iniziato a coltivare le erbe a Travesio, a casa dei suoi genitori. Coltiva menta, melissa, lavanda, artemisia e timo, ne estrae il gusto. Mi racconta, infatti, che ogni pianta ha un certo sapore, un profumo e un colore che una volta estratti creano un gusto particolare, è quasi magia. Questa parte di gusto dev’essere estratta in un modo particolare, con distillazione classica (come si fa per il ginepro) e con distillazione in corrente di vapore (i vapori vengono riutilizzati per estrarre gli aromi e i gusti per gli oli essenziali biologici). Inizia così un percorso fatto di prove, test ed estrazioni con temperature diverse. Grazie all’aiuto di Marco e Stefano Fred Jerbis prende forma e gusto. Il Gin Fred Jerbis è composto da 43 botanici cento per cento italiani, 12 dei quali coltivati proprio da Federico.

Dentro il Ferb Jerbis c’è la passione e follia di Federico di creare una linea di prodotti completa: Gin, Vermut e Bitter.

Ma perché questi tre prodotti? Perché insieme creano il cocktail italiano per eccellenza: il Negroni. Infatti Federico vuole portare nel Mondo il made in Italy, valorizzando non solo prodotti fatti in Italia ma anche e soprattutto il concetto italiano. Federico mi ricorda che siamo conosciuti nel Mondo come i migliori distillatori e la prima università europea è nata a Salerno (la scuola Medica Salernitana) dove veniva tradotta la medicina e si studiava la cura delle malattie con le botaniche. Lui ha voluto riprendere e modernizzare un’antica ricetta di un “aromatiere” e ha creato Gin, Vermut e Bitter molto ricchi e di carattere deciso.

Ma che sapore hanno le bevande Fred Jerbis? Ovviamente un gusto che non ti aspetti perché è stato creato per lasciare a bocca aperta il cliente: gusto e sapore unico!

Quando lo annusi senti delle note particolari, il gusto è quasi dolce ma lascia l’amaro e la persistenza intensa e un ritorno rinfrescante. Non l’ho testato per voi…ma questo lo dicono tutti quelli che assaggiano Fred Jerbis,  quindi mi fido!

A Federico piace definirsi alchimista perché con le sue creazioni riesce a trasmettere la sua persona. Anche per questo indossa il camice bianco e la valigetta in pelle. Ma cosa c’è dentro questa fantastica valigia fatta a mano dal suo amico Paolo di Firenze? Ovviamente le attrezzature di lavoro come shaker, cucchiaino e passino!

Mi racconta Federico che ci sono 1000 etichette diverse di Gin, 30 sono presenti in Italia e il Fred Jerbis è l’unico friulano. I cocktail sono tornati molto di moda e i ragazzi, i millenials, arrivano al bancone con delle richieste ben precise, con un app scelgono il cocktail e il barman adesso deve essere preparato oltre che bravo.

Cocktails

Federico grazie ai suoi viaggi promozionali in Italia sta scoprendo e riscoprendo i gioielli del nostro stupendo paese, incontra persone e si confronta per creare sempre qualcosa di nuovo.

Volete sapere che cocktail beve Federico? Se è da qualche amico bravo, ordina un Old Faschioned (bourbon, zucchero, angostura bitter ed essenza di scorza d’arancia) invece quando non conosce chi c’è dietro il bancone va di Gin tonic!

Federico continua così, sei grande!

Per avere maggior informazioni su dove trovare Fred Jerbis visitate il sito http://www.fredjerbis.com

Xoxo

Erica

essenza erbe fred jerbis

vermut fred jerbis

Gin Fred jerbis

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *